Archivi Blog

La psoriasi

è una malattia infiammatoria cronica della pelle. La psoriasi è una malattia psicosomatica a seguito della quale le cellule della pelle, impazzite, si riproducono con una velocità superiore alla norma.

E’ assolutamente falsa la convinzione popolare per cui la psoriasi sarebbe una malattia infettiva e contagiosa. La psoriai sembra essere correlata ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, tra cui l’ictus e l’infarto del miocardio. Il termine psoriasi deriva dal nome greco (ψωρίασης) che significa “condizione di prurito”.

I casi gravi di psoriasi incidono sulla salute e sulla qualità di vita, a seconda della gravità e della localizzazione delle lesioni i soggetti affetti da psoriasi possono provare un disagio fisico. Il prurito ed il dolore possono interferire con molte normali attività quotidiane, come ad esempio la cura di sé o il sonno. La presenza delle chiazze sulle mani o sui piedi possono impedire al paziente di svolgere determinate professioni, alcune attività sportive (ad esempio il nuoto), e talvolta anche il semplice relazionarsi con gli altri. Le chiazze localizzate sul cuoio capelluto possono essere particolarmente imbarazzanti, e le placche desquamanti nei capelli vengono spesso scambiate per forfora.

La psoriasi tocca sempre più persone di qualsiasi età.

È risaputo che le persone più sensibili, emotive e sotto stress sono maggiormente predisposte ad essa

La ricerca indica che è necessaria una causa scatenante perchè comunque la psoriasi si manifesti. Lo stress, lesioni della pelle, un’infezione streptococcica e scottature solari sono alcune di queste cause.

In generale la forma lieve tende a rispondere alle misure topiche .

Esistono norme igienico-comportamentali che possono ridurre l’entità delle manifestazioni cutanee:

  • evitare di grattare le lesioni o strofinare la pelle bagnata, in quanto questo aumenta l’infiltrazione;
  • limitare l’uso di detergenti per l’igiene personale che favoriscono la desquamazione;
  • mantenere una buona idratazione;
  • evitare l’esposizione al sole, specialmente nelle ore più calde;
  • evitare di indossare capi d’abbigliamento irritanti, quali vestiti in lana o fibre sintetiche;
  • evitare il contatto prolungato con l’acqua, che può favorire lo sviluppo di infezioni batteriche;

Una parte importante nel trattamento della psoriasi è il mantenimento dell’idratazione della pelle.

Alimentazione

La prima forma di prevenzione contro l’eritema solare passa per la  tavola. Risulta molto utile assumere cibi ricchi di sostanze  antiossidanti come la vitamina C, la vitamina E, lo zinco, il selenio, il beta-carotene. L’efficacia di una dieta corretta, abbinata ad un percorso disintossicante, a stimolazione del sistema immunitario ed una adeguata pulizia e idratazione attraverso prodotti naturali aumenteranno tantissimo il risultato finale. Abbinando pertanto l’assunzione giornaliera di Aloe Vera Gel, secondo lo schema disintossicante del programma Clean 9 di Forever Living Products possiamo dare un contributo determinante nella fase iniziale del trattamento di questa problematica.

Considerando che l’accumulo tossinico sarebbe all’origine delle cause della psoriasi, non sarà dannoso per il paziente psoriasico imparare il significato di “tossina”: quella sostanza nociva che deriva da cellule animali e vegetali e che, invadendo la circolazione sanguigna è il risultato della tossiemia, condizione in cui il sangue contiene una quantità sovrabbondante di sostanze dannose. Le tossine sono prodotte dalle cellule dell’organismo o dalla crescita di microrganismi che causano un’infezione generale in cui il sangue contiene tossine ma non batteri. Quando l’accumulo diventa troppo per essere gestito dal meccanismo naturale di difesa del corpo, il paziente è considerato intossicato.

Sintomi come stanchezza, malessere, mancanza d’energia ecc.. e spesso alitosi, sono segni comuni d’intossicazione. Appena le tossine non vengono più assimilate e si segue una dieta di pulizia, la disintossicazione inizierà il suo percorso. Con l’avanzare della purificazione, sempre più tossine usciranno da tutte le cellule del corpo. Quando si raggiunge questo punto, i nutrimenti del cibo vengono assimilati correttamente e a livello cellulare inizia la ricostruzione. Per raggiungere una rigenerazione completa è solo questione di tempo, naturalmente se le condizioni non hanno raggiunto il punto di non ritorno. Anche in questa fase l’assunzione di Aloe Vera Gel a dosi standard ha una grande efficacia, soprattutto se associata ad agenti anti-infiammatori, come ritroviamo essere nella preparazione Freedom di Forever Living Products, particolarmente indicata nella forma artrosica della sindrome.

Considerando che, nel nostro caso, i principali organi di eliminazione sono i reni e l’intestino, è importante concentrarsi sul loro corretto funzionamento e sulle misure che aiutano a purificarli, introducendo anche l’uso di Fields of Greens nel primo caso o di Forever Active Probiotic nel secondo. Sono inoltre molto efficaci, per aiutare il paziente nel trattamento dei sintomi cutanei della psoriasi, applicazioni locali di Aloe Vera Gelly, nei casi più acuti impacchi di Aloe Propolis Creme, nonché Aloe Jojoba Shampoo e la novità Avocado Face & Body Soap, rispettivamente per il cuoio capelluto e per la detersione del corpo e del viso.

Perché in questi casi si è rivelato utile l’uso dell’Aloe Vera Gel di Forever Living Products?
L’Aloe Vera Gel di Forever Living Products si è dimostrata nei casi finora trattati un vero filtro depuratore dell’organismo, coadiuvando la distruzione delle tossine, introdotte anche dall’inquinamento idrico, atmosferico e alimentare, la ristrutturazione, rigenerazione e rivitalizzazione del midollo osseo, stimolando la produzione di endorfine, esercitando un’azione antidolorifica ed analgesica, tonificando i capillari sanguigni e, in quanto antiossidante, riabilitante ed energetico molto utile dopo le convalescenze, rimodulando in modo specifico il sistema immunitario.
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.